• info@crivop.it
  • +39 320 333 2481

NEWS

Torino 2-3-4 Marzo 2018

Glis Hotel Centro Congressi

Tariffa adulti e bambini dai 12 anni

 

€ 60.00 al giorno per persona

Servizi inclusi nella tariffa: pernottamento, colazione, pranzo e cena.

(Tassa di soggiorno € 1,20 al giorno a persona)

Supplemento camera singola € 25,00 al giorno

 

Tariffa bambini da 3 a 11 anni

 

€ 52,00 al giorno a bambino

Servizi inclusi nella tariffa: pernottamento, colazione, pranzo e cena

 

Tariffa bimbi da 0 a 2 anni

 

Gratis

 

Tariffa per esterni

 

(Tutti coloro che prenderanno parte all’evento, senza pernottare)

€ 15,00 a pasto Il menu standard comprende:

un primo, un secondo con contorno, un dessert o frutta, ½ acqua, caffè. (Supplemento calice di vino o bevanda € 2.00)

Richiedi il nostro calendario Crivop Onlus 2018

inviaci una e-mail al link sottostante

Richiedilo ora al link sottostante!

RSS Ristretti Orizzonti

  • Se tocchi il carcere ti scotti. Per ora la riforma slitta February 23, 2018
    di Damiano Aliprandi ed Errico Novi   Il Dubbio, 23 febbraio 2018   Il decreto principale avrà l'ultimo ok solo dopo il voto. Iter appeso a un filo. Non esaminato il decreto su 4bis, pene alternative e sanità. Era il timore, neppure troppo nascosto, di detenuti e sostenitori della riforma: il sospirato via libera al […]
  • La riforma tradita sulle carceri February 23, 2018
    di Liana Milella   La Repubblica, 23 febbraio 2018   La paura di perdere qualche voto (forse più dì uno) vince sulla Costituzione. Su quell'articolo 27 che al terzo comma recita: "Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato".
  • Ordinamento penitenziario, riforma in stand by February 23, 2018
    di Giovanni Negri   Il Sole 24 Ore, 23 febbraio 2018   Alla fine la riforma delle carceri resta appesa a un filo sempre più esile. Il consiglio dei ministri di ieri, inaspettatamente, ha deciso di non decidere. Non ha cioè approvato in seconda lettura il testo del decreto di riforma, sia pure rinviandolo al […]
  • Carceri, ha vinto la paura della destra February 23, 2018
    di Patrizio Gonnella   Il Manifesto, 23 febbraio 2018   La riforma dell'ordinamento penitenziario non è stata approvata. Ieri il Consiglio dei Ministri ha lasciato in naftalina le norme sulle misure alternative, sulla sanità penitenziaria e sulla vita interna alle carceri. Il 4 marzo è vicino e una variegata compagnia ha già intascato il primo […]
  • Carceri, la riforma è "congelata" February 23, 2018
    di Danilo Paolini   Avvenire, 23 febbraio 2018   Una nuova, brusca frenata che potrebbe significare, di fatto, l'affondamento sulla linea del traguardo dell'attesa riforma delle carceri. Il Consiglio dei ministri di ieri, con ogni probabilità l'ultimo prima delle elezioni, non ha infatti varato il decreto attuativo della delega parlamentare sulle pene alternative, preferendo accantonarlo.
  • Carceri, la riforma lasciata a metà che scontenta tutti February 23, 2018
    di Gianni Barbacetto   Il Fatto Quotidiano, 23 febbraio 2018   Riforma a metà, sulle carceri. Ieri il governo ha varato tre decreti attuativi della riforma dell'ordinamento penitenziario, la legge che nelle ultime settimane ha raccolto sostegni entusiasti (norme civili che favoriscono il reinserimento dei detenuti) e critiche durissime (legge svuota-carceri che finirà per aiutare […]
  • Altri ritocchi al testo, sì finale dopo il voto: l'iter appeso a un filo February 23, 2018
    di Errico Novi   Il Dubbio, 23 febbraio 2018   Via Arenula amplierà la lista dei reati che restano esclusi, come mafia e terrorismo, dai benefici. Gentiloni non teme di varare il cuore della riforma dopo il 4 marzo: "se vuole, la nuova maggioranza potrà cancellarla". È una corsa sul filo. Ad altissimo rischio di […]
  • Carceri, la riforma è buona. Ma non c'è February 23, 2018
    di Giovanni Maria Flick   Il Fatto Quotidiano, 23 febbraio 2018   Nel 2015 gli Stati generali sul carcere e una successiva commissione ministeriale hanno avviato la riforma dell'ordinamento penitenziario, giungendo alla legge delega e al decreto legislativo oggi in fibrillazione con tre anni di lavori. A questi hanno partecipato numerosi magistrati, operatori, avvocati, studiosi, […]
  • Carceri, la riforma nella tomba. Gentiloni congela Orlando February 23, 2018
    di Eleonora Martini   Il Manifesto, 23 febbraio 2018   Il Consiglio dei ministri affossa il primo decreto attuativo ad un passo dal via libera. Avviato l'iter di altri tre decreti da concludersi dopo il voto. Il Garante Palma: "Deluso". Tutto rinviato a dopo le elezioni. Il primo dei decreti attuativi della riforma dell'ordinamento penitenziario […]
  • La riforma penitenziaria finisce sul binario morto February 23, 2018
    di Samuele Cafasso   lettera43.it, 23 febbraio 2018   Gentiloni decide di prendere tempo sul decreto per rendere più accessibili le pene alternative. L'ira della radicale Bernardini: governo ipocrita. L'esame finale della riforma slitta a dopo le elezioni. La riforma dell'ordinamento penitenziario è finita su un binario morto: nonostante il pressing del ministro della Giustizia […]

La CRIVOP nelle carceri in Germania

Colonia (Germania) 

Martedì 28 novembre 2017 alle ore 19:00

La CRIVOP nelle persone del Presidente Nazionale CRIVOP Italia Onlus Michele Recupero e di sua moglie Cettina, dopo gli ingressi nelle carceri degli Stati Uniti è della Spagna, faranno ingresso per la prima volta nella prigione di Colonia in Germania (http://www.jva-koeln.nrw.de/).

Con il contributo dell’opera carceraria “Scheideweg” (https://www.scheideweg.nrw/) i coniugi accompagnati dal collaboratore e traduttore Matteo Buonsanto visiteranno la sezione femminile della struttura penitenziaria.

La prigione di Colonia è un’istituzione penale nel distretto di Colonia Ossendorf . Esiste dal 1969 ed è per 1171  detenuti uomini, donne e giovani. La prigione di Ossendorf è circondata da un muro di circa 1,3 km di lunghezza.

L’intera struttura è suddivisa in singole strutture per soddisfare le esigenze della giustizia penale. L’ala amministrativa, così come la chiesa e la biblioteca sono al centro della prigione, e le singole unità carcerarie sono collegate da un sistema di corridoi attraverso il centro.

La CRIVOP dopo nove anni di attività di volontariato penitenziario è presente nelle regioni della Sicilia, Calabria, Campania, Liguria, Piemonte e Friuli Venezia Giulia.

Il desiderio del Fondatore CRIVOP Michele Recupero è di rendere sempre più stabili le CRIVOP regioni tramite i responsabili e volontari sparsi in Italia, ma non solo, raggiungere tutte quelle regioni dove ancora non vi è la presenza attiva della CRIVOP Onlus.

vedi l’articolo completo su: http://www.crivop.it/news/comunicato-stampa/la-crivop-nelle-carceri-in-germania/