• info@crivop.it
  • +39 320 333 2481

NEWS

Torino 2-3-4 Marzo 2018

Glis Hotel Centro Congressi

Tariffa adulti e bambini dai 12 anni

 

€ 60.00 al giorno per persona

Servizi inclusi nella tariffa: pernottamento, colazione, pranzo e cena.

(Tassa di soggiorno € 1,20 al giorno a persona)

Supplemento camera singola € 25,00 al giorno

 

Tariffa bambini da 3 a 11 anni

 

€ 52,00 al giorno a bambino

Servizi inclusi nella tariffa: pernottamento, colazione, pranzo e cena

 

Tariffa bimbi da 0 a 2 anni

 

Gratis

 

Tariffa per esterni

 

(Tutti coloro che prenderanno parte all’evento, senza pernottare)

€ 15,00 a pasto Il menu standard comprende:

un primo, un secondo con contorno, un dessert o frutta, ½ acqua, caffè. (Supplemento calice di vino o bevanda € 2.00)

Richiedi il nostro calendario Crivop Onlus 2018

inviaci una e-mail al link sottostante

Richiedilo ora al link sottostante!

RSS Ristretti Orizzonti

  • Dal carcere risposte umane, no alla linea della vendetta January 17, 2019
    di Agnese Moro   La Stampa, 17 gennaio 2019   Mi ricordo che tanti anni fa, mentre discutevamo della legge sul divorzio, allora sottoposta a referendum, mio padre Aldo - da buon giurista - ebbe modo di spiegarmi che una legge non contiene solo delle norme, ma definisce anche che cosa vogliamo essere come Paese, […]
  • Marcire in carcere January 17, 2019
    di Toni Castellano   gruppoabele.org, 17 gennaio 2019   "Marcire in carcere" è un'espressione che ha recentemente toccato parte dell'opinione pubblica. Quell'opinione pubblica che ritiene ancora il carcere un'istituzione rieducativa, e non punitiva. Come invece intende il ministro dell'Interno che finisce per trovagliene una terza: quella pubblicitaria, a vantaggio della sua propaganda elettorale. Eppure in […]
  • Il carcere è un tempio laico January 17, 2019
    Tempi, 17 gennaio 2019   Intervista a Enrico Sbriglia, Dirigente Generale - Provveditore Regionale dell'Amministrazione Penitenziaria del Triveneto. Provveditore, nel 2018 abbiamo contato 63 suicidi nelle carceri italiane, 20 volte quelli registrati nell'intera popolazione italiana (si uccide 1 persona detenuta su 1.000 a fronte di 1 persona libera su 20.000): quali sono i fattori scatenanti […]
  • Genitorialità in carcere e diritti dei figli di detenuti January 17, 2019
    di Fondazione Terzo Pilastro   progressonline.it, 17 gennaio 2019   Il rapporto tra figli e genitori detenuti è un problema di cui si parla poco, anche se interessa un numero di persone certamente superiore alle detenute madri. I dati forniti dal Dap aggiornati al 30 giugno 2018 ci parlano di: un totale di 47 madri […]
  • "Basta insulti a chi osa assolvere". Ora i magistrati schierano il Csm January 17, 2019
    di Errico Novi   Il Dubbio, 17 gennaio 2019   Chiesta ieri in plenum una pratica a tutela dei giudici contestati come ad Avellino. L'iniziativa nasce da un caso, quello delle minacce al giudice della strage sul bus, che è la goccia capace di far traboccare il vaso. Ma la richiesta di aprire una "pratica […]
  • Responsabilità civile del magistrato: decisiva la decisione della Cassazione January 17, 2019
    di Astolfo Di Amato   Il Dubbio, 17 gennaio 2019   Le Sezioni Unite civili della Corte di Cassazione sono state chiamate, nell'udienza del 15 gennaio 2019, a risolvere la questione della possibilità o no di affermare la responsabilità civile (con evidenti riflessi su quella disciplinare) del magistrato il quale violi una consolidata interpretazione della […]
  • Daspo a vita contro la corruzione. Tempi ridotti per la riabilitazione January 17, 2019
    di Giovanni Negri   Il Sole 24 Ore, 17 gennaio 2019   Legge 9 gennaio 2019, n. 3. Alla fine, dopo la firma del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al quale un vasto consesso di penalisti aveva chiesto un attento esame di sostenibilità costituzionale, approda in "Gazzetta" la legge (la n. 3 del 2019) con […]
  • Arresto Battisti, il video spot a 5 Stelle diventa un boomerang January 17, 2019
    di Eleonora Martini   Il Manifesto, 17 gennaio 2019   I penalisti di Roma denunciano il ministro Bonafede per la clip che mette a rischio gli agenti. I sindacati: "Uno spettacolo per nascondere i veri problemi della polizia". Il video choc, che nessuno dimenticherà facilmente, sull'arresto dell'ex terrorista rosso Cesare Battisti pubblicato dal ministro di […]
  • Mauro Palma: "Il ministro ha violato norme precise. E forse non solo nazionali" January 17, 2019
    di Andrea Colombo   Il Manifesto, 17 gennaio 2019   Intervista al Garante nazionale dei detenuti: "Potrebbe esserci anche un piano attinente alle norme sovranazionali, e quindi alla Corte di Strasburgo. Non escludo che si profili una violazione dei diritti della persona". Mauro Palma, garante nazionale dei detenuti, ha auspicato ieri che venga rimosso il […]
  • Il video di Bonafede, un cattivo esempio pubblico di legalità January 17, 2019
    di Patrizio Gonnella*   Il Manifesto, 17 gennaio 2019   Era la vigilia di Natale del 1992, e non era ancora stato arrestato Totò Riina, quando fu introdotta nell'ordinamento penitenziario la seguente norma: "Nelle traduzioni sono adottate le opportune cautele per proteggere i soggetti tradotti dalla curiosità del pubblico e da ogni specie di pubblicità, […]

La CRIVOP nelle carceri in Germania

Colonia (Germania) 

Martedì 28 novembre 2017 alle ore 19:00

La CRIVOP nelle persone del Presidente Nazionale CRIVOP Italia Onlus Michele Recupero e di sua moglie Cettina, dopo gli ingressi nelle carceri degli Stati Uniti è della Spagna, faranno ingresso per la prima volta nella prigione di Colonia in Germania (http://www.jva-koeln.nrw.de/).

Con il contributo dell’opera carceraria “Scheideweg” (https://www.scheideweg.nrw/) i coniugi accompagnati dal collaboratore e traduttore Matteo Buonsanto visiteranno la sezione femminile della struttura penitenziaria.

La prigione di Colonia è un’istituzione penale nel distretto di Colonia Ossendorf . Esiste dal 1969 ed è per 1171  detenuti uomini, donne e giovani. La prigione di Ossendorf è circondata da un muro di circa 1,3 km di lunghezza.

L’intera struttura è suddivisa in singole strutture per soddisfare le esigenze della giustizia penale. L’ala amministrativa, così come la chiesa e la biblioteca sono al centro della prigione, e le singole unità carcerarie sono collegate da un sistema di corridoi attraverso il centro.

La CRIVOP dopo nove anni di attività di volontariato penitenziario è presente nelle regioni della Sicilia, Calabria, Campania, Liguria, Piemonte e Friuli Venezia Giulia.

Il desiderio del Fondatore CRIVOP Michele Recupero è di rendere sempre più stabili le CRIVOP regioni tramite i responsabili e volontari sparsi in Italia, ma non solo, raggiungere tutte quelle regioni dove ancora non vi è la presenza attiva della CRIVOP Onlus.

vedi l’articolo completo su: http://www.crivop.it/news/comunicato-stampa/la-crivop-nelle-carceri-in-germania/